Ruggero Savinio


Ruggero Savinio

Pittore e scrittore. Nato a Torino il 22 dicembre 1934, è figlio di Alberto Savinio e nipote di Giorgio de Chirico. Vive a Roma. Come pittore, ha tenuto la prima mostra personale a Milano nel 1962, seguita da molte altre esposizioni in Italia e all’estero. Premio Guggenheim per un artista italiano (1986). Nel 1988 e nel 1995, invitato con una personale alla Biennale di Venezia. Nel 1999, sua grande esposizione presso il Castello Sforzesco di Milano. Nel 2001, a cura della Camera dei Deputati, mostra alla Sala del Cenacolo di Vicolo Valdina a Roma. Nel 1997 è uscita dall’Editore Marsilio un’ampia monografia sul suo lavoro, con testi di Massimo Cacciari, Guido Giuffré e dell’autore. Come scrittore ha pubblicato: L’età dell’oro, Scheiwiller, 1981; Percorsi della figura, La Cometa, 1992; Ombra portata, Anabasi, 1992; Paesaggio con figura, Le Lettere, 1996; Il cuore luminoso delle cose, Università di Parma, Facoltà di Architettura, 2001. Collaboratore di numerose riviste. Un suo racconto è stato inserito nell’Antologia del racconto italiano del Novecento, nella collana "I Meridiani" di Mondadori.


© Edizioni dell'Altana - P.IVA 04830841005