Propaganda nazista per il mondo arabo

Pagine 466
Euro 20,00
Uscita febbraio 2011


Dall’autunno 1939 a marzo 1945, un bombardamento mediatico s’abbatté sul Medio Oriente e sul Nord Africa. Il Terzo Reich stava sferrando un’incessante propaganda via radio e per mezzo di milioni di volantini distribuiti in tutto il territorio, con l’obiettivo di sollevare il mondo arabo e musulmano contro gli ebrei, principalmente, ma non risparmiando nemmeno inglesi e americani. Questo libro è la sconvolgente testimonianza di come Hitler stesse preparando, con l’appoggio di islamici integralisti (primo fra tutti il Gran Mufti di Gerusalemme), un altro Olocausto per i 700mila ebrei di quelle regioni. Gli eventi bellici non glielo permisero. Jeffrey Herf, autore di questa ineccepibile e documentatissima pagina di storia poco o per nulla nota, ripercorre attraverso quel crescendo di odio diffuso in trasmissioni e in opuscoli, la strategia mirata a impedire uno stato ebraico in Palestina e a “uccidere gli ebrei prima che loro vi uccidano”. I programmi che la Germania nazista mandava in onda in lingua araba mischiavano fanatismo religioso e direttive politiche. Il grande merito dell’autore è di proporre e di esaminare gli effetti di questi furiosi attacchi antisemiti, purtroppo non ancora del tutto sepolti fra le pieghe di un atroce passato, ma persistenti soprattutto nei luoghi che furono teatro, allora, di un nefasto sodalizio fra il nazismo e il fanatismo islamico.


© Edizioni dell'Altana - P.IVA 04830841005