Federigo Tozzi


Federigo Tozzi

Federigo Tozzi (Siena 1883 - Roma 1920), fra i più significativi autori italiani del ’900. Autodidatta, oscillò fra tendenze socialiste e posizioni di rigorismo cattolico collaborando con Domenico Giuliotti alla Torre. Rimase però sempre prevalente in lui un temperamento anarchico, fortemente influenzato dal rapporto conflittuale con il padre.

Prosatore di grande potenza espressiva e di originalissimo uso della lingua, affiancò alle opere narrative maggiori (Bestie, 1917; Con gli occhi chiusi, 1919; Il podere, 1920; Tre croci, 1920), saggi, commedie , racconti.


© Edizioni dell'Altana - P.IVA 04830841005